Annunci

Autismo e Disbiosi Intestinale

Prima della nascita il nostro intestino è sterile, esso viene colonizzato da microorganismi mentre attraversa il canale del parto, con il primo alimento, con il contatto con gli oggetti dopo la nascita, primo fra tutti il seno materno, e con le prime vaccinazioni contenenti metalli pesanti.

In un organismo sano la distribuzione e la composizione della flora intestinale è specifica ed unica, caratteristica nelle varie fasi della vita ed esercita una sorta di autoregolazione, sia tra microorganismi della stessa specie che tra speci diverse grazie a sostanze battericide prodotte dagli stessi batteri, come una sorta di antibiotico naturale.

Nell’intestino ha sede l’80% del nostro sistema immunitario!

Quando la flora batterica intestinale è in equilibrio, essa contribuisce alla salvaguardia della barriera intestinale, sostiene le difese immunologiche, promuove la digestione e l’assorbimento, produce vitamina K e vitamina B 12. La rottura di questo equilibrio costituisce ciò che si definisce disbiosi.

Il primo e più frequente effetto della disbiosi è il meteorismo e la cattiva digestione. Tuttavia, poichè i lieviti e molti batteri producono sostanze che sono in grado di interferire direttamente o indirettamente sul metabolismo, la funzione di detossificazione e la funzione cerebrale, in caso di iperproliferazione di tali ceppi le numerose sostanze tossiche vengono prodotte in quantità elevate e, grazie all’infiammazione e all’aumento della permeabilità intestinale dovuto alla disbiosi stessa, raggiungono il circolo sanguigno esercitando appieno i loro effetti negativi.

La disbiosi persistente porta all’infiammazione intestinale, alla maldigestione e malassorbimento, quindi apre la porta alle allergie, alle intolleranze alimentari, alla ritenzione di metalli pesanti e di altre tossine ambientali, ai disturbi dell’umore, della concentrazione e dell’attenzione, alla cefalea, alla disfunzione immunitaria, oltre che al dolore addominale ricorrente ed ai tanti sintomi genericamente indicati come dispepsia che tanto disturbano milioni di persone.

Batteri e lieviti inoltre possiedono sistemi per diventare facilmente resistenti ai farmaci antibatterici e antifungini, alle stesse difese naturali, e spesso formano una specie di guscio di muco che li sottrae sia alla azione dei farmaci che all’attacco dei numerosi fattori di difesa locale.

Nei bambini con sindrome autistica, la disbiosi è sempre presente e assai grave, impossibile a risolversi stabilmente, spesso a causa dei virus vaccinali che si replicano. Infatti quando la malattia è ormai conclamata l’intestino è molto infiammato e si è realizzata una spirale di eventi che conduce alla coesistenza di disfunzione immunitaria e alla ritenzione di tossici ambientali, specie metalli pesanti come mercurio e alluminio che vengono utilizzati nella filiera della produzione dei vaccini per stabilizzare i composti vaccinali.

Riproduzione riservata ©

Annunci

News in Pictures

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: