Conflitti d’interesse nella ricerca biomedica e nella pratica clinica

Appare evidente come nella ricerca biomedica – ed in modo speciale in quella più strettamente connessa con i problemi clinici – gli orientamenti di un ricercatore possano essere diretti e motivati non solo dai problemi conoscitivi o dall’esclusivo desiderio di trovare un rimedio a situazioni morbose, ma “anche da interessi personali o da quelli connessi con le istituzioni di cui quel ricercatore fa parte”.

Presidenza del Consiglio dei Ministri COMITATO  NAZIONALE PER LA BIOETICA

…e se lo dicono loro dal 2006, non fanno altro che avvallare le mie accuse al business dei vaccini.

Annunci
Informazioni su Gabriele Milani 353 Articoli
infermiere, divenuto freelance per dovere di informazione, ma soprattutto padre di un bambino che ha presentato reazione avversa alla somministrazione dei vaccini anti-infettivi nella forma di ENCEFALOPATIA IMMUNO-ALLERGO-TOSSICA, che ha danneggiato lo sviluppo cerebrale ed evolutivo del bambino, sino a realizzare nel tempo il quadro clinico di disturbo autistico con grave deficit cognitivo.