Vaccini contaminati minacciano la salute dei nostri bambini

Nei mesi scorsi, il pubblico americano è stato informato che due vaccini per la gastroenterite infantile da Rotavirus – Rotarix della GlaxoSmithKline e RotaTeq  della Merck – sono contaminati con il DNA del virus suino.  Ma c’è una differenza tra i due vaccini: Rotarix contiene parti di un virus suino che non genera malattia nei suini, mentre Merck  RotaTeq contiene parti di un virus suino che uccide i maialini.

Quanti genitori sanno che, quando il vaccino della Merck è somministrato  per via orale ai loro bambini di tre mesi di età, questi ultimi deglutiscono parti di un virus suino che sopprime il sistema immunitario dei maialini, a tal punto da  logorarli e farli soffrire di malattie respiratorie, renali, riproduttive e generare altresì danni al cervello prima di morire?

Dove sono i medici, i legislatori o i giornalisti che dovrebbero informare di questa minaccia alla salute dei nostri bambini?

Ma soprattutto, quanti sono i medici e gli infermieri veramente informati del crimine che stanno per compiere nel fare inghiottire ai bambini i vaccini anti-rotavirus?

Dove sono i responsabili del controllo delle agenzie sanitarie che hanno il compito di garantire la sicurezza di questi vaccini?

E quanti sono i media che non raccontano questa storia importante?…. una storia che è iniziata lo scorso 22 marzo 2010, quando la FDA ha raccomandato la sospensione temporanea del vaccino Rotarix a causa della contaminazione con le parti di un virus suino, per poi ritirare tale raccomandazione dopo un incontro il 7 maggio (valutando oltretutto la possibilità della necessità di un richiamo vaccinale, a discrezione medica), quando è stato rivelato che il vaccino RotaTeq è contaminato con DNA di un virus suino che è letale?

Questo DNA di virus suino può infettare le cellule umane!…. Infatti, è un fatto ben noto che il DNA di virus di origine animale può infettare le cellule umane, modificare il DNA umano e diventare la causa di malattie croniche, a volte letali, nell’uomo.

Dallo scorso anno è stata dichiarata un’emergenza internazionale per la pandemia H1N1, dopo che questo nuovo virus ricombinato in modo criminale (suina-aviaria-influenza umana ibrida) fu identificato in Messico e molte persone morirono.

I virus animali possono evolvere per infettare, ci fanno male e non ci sono garanzie che non accadrà, perché gli spacciatori di vaccini stanno versando le parti di un virus che uccide i maiali nei vaccini per bambini…. ed altrettanto ignaro personale sanitario somministra questi vaccini giù per la gola di bambini di due, quattro e sei mesi di età.

Cliccate  QUI  per saperne di più con i link di riferimento di Barbara Leo Fisher (Presidente del National Vaccine Information Center)

Riproduzione riservata ©

Annunci
Informazioni su Gabriele Milani 353 Articoli
infermiere, divenuto freelance per dovere di informazione, ma soprattutto padre di un bambino che ha presentato reazione avversa alla somministrazione dei vaccini anti-infettivi nella forma di ENCEFALOPATIA IMMUNO-ALLERGO-TOSSICA, che ha danneggiato lo sviluppo cerebrale ed evolutivo del bambino, sino a realizzare nel tempo il quadro clinico di disturbo autistico con grave deficit cognitivo.