Vaccini e scadenze

La possibilità che farmaci scaduti possano ancora essere efficaci ha stimolato l’idea della loro utilizzazione per uso compassionevole.

Alcuni Stati proibiscono l’uso compassionevole dei farmaci scaduti, altri ignorano il problema e tollerano l'uso di farmaci scaduti per situazioni di indigenza e povertà ma anche per lo smaltimento di scorte.

Questo ultimo caso, per esempio, potrebbe riguardare la prossima campagna vaccinale antiinfluenzale 2010-2011 (nella quale riproporranno il vaccino antiH1N1 col sistema commerciale del 3x1 dal 1° al 31 ottobre, come se tutti noi fossimo dei cretini malgrado lo scandalo OMS).

Si tratta di situazioni che devono essere monitorizzate attentamente e occorre considerare in dettaglio il rapporto costo/beneficio dell’operazione. Alcuni farmaci hanno un basso indice terapeutico e anche piccole diminuzioni di attività farmacologia possono causare pesanti ripercussioni sul paziente. In questi casi è assolutamente tassativo il rispetto della data di scadenza che è strettamente correlata alla corretta conservazione del farmaco (per esempio la catena del freddo). Ecco alcuni esempi:

 

  • anticonvulsivanti
  • anticoagulanti
  • teofillina
  • digitale
  • ormoni tiroidei
  • contraccettivi orali
  • vaccini

I vaccini mal conservati non sono distinguibili dai vaccini correttamente conservati. Ognuno tragga la propria conclusione.

Ecco perchè è importante conoscere il numero< di lotto, il nome commerciale, il produttore, la data di acquisto, il responsabile del procedimento di conservazione e stoccaggio, i dati della procedura di stoccaggio e conservazione in merito ad ogni singolo vaccino somministrato al proprio figlio anzichè ricevere un certificato di vaccinazione in codice cifrato, quasi fosse un documento coperto da segreto di Stato.

News in Pictures

  • trump-kennedy
  • sierogruppi-men-mondo
  • policlinico-gemelli
  • crack sanità
  • ilva
  • vaccinarsi-in-gravidanza
  • vaccinarsi-in-gravidanza
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: