TAR Lazio: alunno autistico ha diritto al sostegno 1:1

 

Il TAR del Lazio, con sentenza depositata in data 25 ottobre 2010, ha stabilito in via definitiva che uno studente autistico ha diritto alla presenza dell’insegnante di sostegno con rapporto 1:1 (cioe’ per l’intero orario cattedra) durante l’orario scolastico.

La novità della decisione del tribunale amministrativo, che nell’orientamento appare in linea con altre su analoghi ricorsi – è che essa definisce il giudizio già in sede cautelare, come spiega il dott. Massimiliano Trematerra, esperto in diritto amministrativo e membro del Comitato tecnico-giuridico dell’ Osservatorio sulla legalità e sui diritti Onlus: “Ai sensi degli artt. 60 e 74 del nuovo codice, il Giudice puo’ emanare una sentenza già in sede cautelare quando il ricorso e’ palesemente fondato”.

In questo caso, infatti, la sentenza era prevedibile, grazie alla giurisprudenza della Corte Costituzionale, che non lascia adito a dubbi sui diritti degli allievi disabili gravi. In altri casi, invece, il tribunale amministrativo ha emesso un’ordinanza cautelare, rinviando la decisione finale ad un giudizio che può avere luogo anche anni dopo.

Riproduzione riservata ©

Annunci
Informazioni su Gabriele Milani 353 Articoli
infermiere, divenuto freelance per dovere di informazione, ma soprattutto padre di un bambino che ha presentato reazione avversa alla somministrazione dei vaccini anti-infettivi nella forma di ENCEFALOPATIA IMMUNO-ALLERGO-TOSSICA, che ha danneggiato lo sviluppo cerebrale ed evolutivo del bambino, sino a realizzare nel tempo il quadro clinico di disturbo autistico con grave deficit cognitivo.