Vaccino HPV ai maschi. Questi orrori chi li paga?

Era settembre 2010 quando l’edizione on line de Il Mattino di Padova riportava la notizia di un inspiegabile errore al distretto sanitario di Limena (PD) dove veniva somministrato ad un neonato un vaccino contro il papilloma virus. Da allora non abbiamo più saputo nulla di come sia evoluta la situazione. Di certo mi sento in dovere di correggere l’informazione che ci fu riportata, a tal punto da farlo considerare come un caso senza precedenti (?).

FALSO: in realtà c’è già stato un precedente in Nuova Zelanda risalente a maggio 2009 del quale potete trovare l’articolo in originale cliccando qui e, purtroppo, è la solita orribile realtà.

A un bambino di Hamilton era stato erroneamente iniettato il vaccino per prevenire il cancro del collo dell’utero quando aveva appena sei settimane ed ora ha sviluppato una rara forma di leucemia mieloide acuta.

Alla vigilia del suo secondo compleanno ha iniziato terapia chemioterapica e, come spesso accade quando vi sono di mezzo i vaccini, per i medici non è possibile (non è mai possibile) dire se il Gardasil iniettato per errore a maggio 2009 è la causa di questo dramma insorto in un bambino nato sano.

I genitori, Ryan e Keri Topperwien, sono devastati dalla diagnosi ricevuta dopo che furono rassicurati al momento dell’incidente sul fatto che il loro bambino non avrebbe subito alcuna reazione avversa. La coppia, allora 27enne, rimase sconvolta quando a sei settimane al loro figlio è stato erroneamente iniettato il vaccino destinato alle ragazze adolescenti invece di uno per prevenire la meningite.

Per aiutare la famiglia, gli amici hanno aperto tre pagine su Facebook per raccogliere fondi e, finora, la raccolta fondi ha fruttato più di $ 4000. A questo link è possibile sostenere la causa di questa famiglia.

News in Pictures

  • trump-kennedy
  • sierogruppi-men-mondo
  • policlinico-gemelli
  • crack sanità
  • ilva
  • vaccinarsi-in-gravidanza
  • vaccinarsi-in-gravidanza
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: