Autismo causato dai vaccini: il Governo Americano ammette correlazione

In un comunicato stampa, datato 20 aprile 2011, il governo degli Stati Uniti ammette che i tanto decantati “vaccini sicuri” hanno ucciso e/o reso invalidi 2.699 (duemilaseicentonovantanove) bambini in un periodo di riferimento 1988/2011  – e 101 (centouno) bambini hanno sviluppato, in conseguenza alle vaccinazioni, l’autismo.

I vaccini per i bambini hanno ucciso e/o reso handicappati a vita ben 2.699 (duemilaseicentonovantanove) bambini in America, e il Governo Americano l’ha ammesso nel mese di aprile tramite il report del National Vaccine Injury Compensation Program [attenzione, questo è quello di marzo!] che è parte del Dipartimento della Salute Pubblica e dei Servizi Sociali – HRSA.

Anche se i ricercatori del Dipartimento della Salute Pubblica e dei Servizi Sociali continuano a insistere sul fatto che non esiste alcun legame ufficiale tra autismo e vaccinazioni, è comunque un dato di fatto che 101 (centouno) bambini hanno sviluppato l’autismo dopo la vaccinazione.

Aggiungo una doverosa dedica per la pigra mente del gestore del sito VaccinInfo [sembra una ragioniera austriaca di nome Ulrike] che, spulciando un po’ per la rete, troverà che  83 delle 101 famiglie sono state risarcite segretamente da parte del Governo Americano mentre tutte le altre sono reperibili attraverso i canali della US Court Federal Of Claims, gli Avvocati protagonisti delle sentenze, un articolo della American Academy of Pediatrics e alcune edizioni straordinarie del canale televisivo Fox News.

We have compensated cases in which children exhibited an encephalopathy, or general brain disease. Encephalopathy may be accompanied by a medical progression of an array of symptoms including autistic behavior, autism, or seizures

ovvero

Abbiamo compensato i casi in cui i bambini manifestavano una encefalopatia, o malattia del cervello generale. L’encefalopatia può essere accompagnata da una progressione medica di una serie di sintomi tra cui il comportamento autistico, autismo, o convulsioni

I genitori hanno ricevuto come risarcimento 110 (centodieci) milioni di dollari per i danni subiti dai loro figli a causa dei vaccini.

La notizia si ripropone nel momento in cui il governo giapponese ha fermato il proprio programma vaccinale, dopo che sei bambini sono morti in seguito alla vaccinazione Hib e alla vaccinazione anti pneumococco, e rafforza ulteriormente ciò che avevo già anticipato in data 27 marzo dove sottolineavo che la vera notizia era relativa al fatto che gli stessi vaccini avevano causato la morte di circa 2000 bambini negli Stati Uniti in un periodo di tempo di 4 anni dal 2006 al 2010 oltre alle innumerevoli sequele di segnalazioni avverse.

L’entità dei danni causati dai trenta vaccini somministrati ai neonati e bambini piccoli è stata quindi rivelata dal Dipartimento Americano Health National Vaccine Injury Compensation Program, che ha pubblicato le cifre riguardanti l’anno 2010.

Dalle statistiche emerge che il National Vaccine Injury Compensation Program ha ricevuto richieste d’indagine da parte di 13.797 (tredicimilasettecentonovantasette) famiglie che hanno sospettato che il vaccino abbia danneggiato o ucciso un loro figlio, oltre alla maggior parte dei casi che sono ancora sotto esame. Questa è solo la punta dell’iceberg!

2.699 (duemilaseicentonovantanove) genitori sono stati finora risarciti ed è stato perciò riconosciuto un collegamento diretto col vaccino.

Il più pericoloso dei vaccini è il DTP (difterite – tetano – pertosse), che è stato oggetto di 3.979 (tremilanovecentosettantanove) richieste d’indagine, tra cui 696 decessi.

E, nonostante gli sforzi di “certi” ricercatori e di “certi” medici per tentare di smentire/insabbiare qualsiasi collegamento con i vaccini, il National Vaccine Injury Compensation Program  ha riconosciuto che in ben 101 (centouno) bambini l’autismo era stato direttamente causato da un vaccino.

Davvero singolare, più che altro perchè qui in Italia proseguono a fare la voce grossa gli insabbiatori manipolatori criminali servi del sistema, è apprendere altresì che negli ultimi ventitré anni il National Vaccine Injury Compensation Program  ha riconosciuto che 2.561 (duemilacinquecentosessantuno) casi di autismo sono stati causati dalle vaccinazioni.

Pertanto, ad oggi, dopo la nuova revisione scientifica di Helen Ratajczak che ha imposto nuove ricerche in merito alla correlazione tra autismo e vaccinazioni da svilupparsi nei prossimi 5 anni con la supervisione di ricercatori indipendenti (quelli che in modo dispregiativo vengono chiamati anti-vaccinalisti dagli ignoranti insabbiatori manipolatori criminali servi del sistema residenti nel nostro paese), nonché dopo il recente scandalo che coinvolge il CDC e svela la natura fraudolenta degli studi riguardanti l’autismo, questo report del National Vaccine Injury Compensation Program  fornisce nel giro di poche settimane l’ennesima prova di una verità che nessuno è più in grado di controllare e fermare.Chissà se i detrattori del Dott. Wakefield proseguiranno con i loro convegni su e giù per l’Italia, i loro video carichi di concetti obsoleti e le loro sovvenzioni a giornali compiacenti, per raccontare le solite panzane scritte da un giornalista colluso alla Merck?… e chissà se il General Medical Council del Regno Unito radierà i membri del National Vaccine Injury Compensation Program?

Se è vero che in termini giuridici tre indizi generano una prova inconfutabile, ai quali aggiungo le prove inconfutabili riguardanti mio figlio e di altri bambini riconosciuti danneggiati da vaccino, ad oggi è possibile rimarcare in modo chiaro, forte e deciso, il concetto di CRIMINE PERPETRATO A DANNO DI UNA INTERA GENERAZIONE DI BAMBINI. Tutti coloro che accettano in coscienza, con dolo o con colpa, le condizioni di questo sistema politico/sanitario sempre più succube e colluso alle esigenze di mercato delle case farmaceutiche, irrispettoso dell’etica professionale, privo di ogni forma di tutela per la salute di bambini inconsapevoli, non fanno altro che rendersi complici di questo CRIMINE e come tali sono da denominare con un unico solenne appellativo: ASSASSINI.

Annunci