Advertisements

PEDIATRICS: frode scientifica in merito all’autismo

La Coalizione per Mercury-free Drugs (Comed) rivela le comunicazioni tra i ricercatori del Centers for Disease Control (CDC) e i funzionari degli Stati Uniti, apparentemente complici nella copertura del calo dei tassi di autismo in Danimarca a seguito della rimozione del mercurio dai vaccini.

Il documento è stato ottenuto tramite il Freedom of Information Act (FOIA) e dimostra che i funzionari del CDC erano a conoscenza dei dati danesi che indicavano una connessione tra la rimozione del Thimerosal (49,55% di mercurio) e un calo dei tassi di autismo. Malgrado questa conoscenza, questi funzionari hanno permesso la pubblicazione di un articolo manipolato nel 2003, pubblicato appunto su Pediatrics (la stessa rivista che a settembre 2010 dichiarava scientificamente sano il mercurio per i nostri figli), che escludeva questa informazione travisando altresì il declino come un aumento, e portando alla conclusione sbagliata che il Thimerosal nei vaccini non causa l'autismo.

In Danimarca, il Thimerosal, venne rimosso da tutti i vaccini nel 1992.

Il tanto pubblicizzato studio danese, pubblicato su Pediatrics nel 2003, affermava che i tassi di autismo in realtà erano aumentati dopo che il Thimerosal era stato gradualmente eliminato. Questo studio è poi diventato il fondamento del convincimento che il mercurio non provoca l'autismo.

Uno dei documenti che il FOIA ha ottenuto dal CDC indica però chiaramente che questo studio ha omesso grandi quantità di dati che mostrano invece che il  tasso di autismo diminuisce dopo che il mercurio è stato rimosso dai vaccini danesi e conferma quindi, in modo sinistro, che in Danimarca avevano rimosso realmente il Thimerosal al contrario di quanto è emerso recentemente in uno studio di alcuni ricercatori Australiani:

Nell’INFANRIX HEXA (il vaccino esavalente che viene somministrato ai nostri figli e che viene spacciato per libero da sali di mercurio) in realtà è contenuto Mercurio nella quantità di 10 ppb (parti di miliardo) ovvero 0,01 ppm (parti per milione) ovvero 0,010 mg/Litro come conferma questo studio indipendente di ricercatori australiani che potete verificare a questo link http://www.vaccineinjury.info/news/427-mercury-in-vaccines.html

Sebbene i livelli di Hg rilevati sembrano sostanzialmente più bassi di qualsiasi limite di sicurezza di esposizione stabilito, i risultati di questo studio rivelano le inesattezze presenti nei messaggi di salute pubblica, nelle comunicazioni professionali, e nella documentazione ufficiale per quanto riguarda il contenuto di Hg in questo vaccino per l’infanzia”.

Un coautore dello studio, dell’Università di Aarhus, in Danimarca, era a conoscenza dell’omissione e avvertì i funzionari del  CDC in una mail del 2002 (scaricabile qui), in cui scrive:  “In allegato vi invio la versione breve e quella lunga dello studio  sul Thimerosal e l’autismo in Danimarca … devo però dirvi che le cifre non includono gli ultimi dati dal 2001 … ma l’incidenza e la diffusione sono ancora in diminuzione nel 2001 ” (neretto aggiunto come enfasi).

Da quanto riportato si apprende che l’autore principale dello studio era a conoscenza dei dati mancanti, perché scrisse in una e-mail di risposta: “Non sono al momento all’Università,  ma mi metterò in contatto con te domani per decidere il da farsi“.

Nella bozza finale della pubblicazione presentata  a Pediatrics, tuttavia, i dati del 2001 che mostrano un calo dell’autismo non sono stati menzionati.

Ignorando questa omissione, il CDC ha approvato l’articolo e, con una lettera di raccomandazione datata 10 dicembre 2002 e inviata al direttore di Pediatrics, incoraggiò una rapida revisione e pubblicazione. Così avvenne: l’articolo danese, manipolato e completamente fuorviante venne  poi pubblicato da Pediatrics nel 2003.

Premesso che la rivista Pediatrics è controllata in pianta stabile dai manager della Wyeth Lederle, la società che tanto sta reclamizzando il nuovo vaccino antipneumococcico Prevenar 13 (contenente il famigerato POLISORBATO 80, ovvero sostanza sterilizzante), anche il Dr. Poul Thorsen, uno dei co-autori e scienziato in forza al  CDC dal 2000 al 2002, risulta incriminato per appropriazione indebita di milioni dollari di sovvenzione che aveva ricevuto proprio dal CDC.

La CoMed ha chiesto che il CDC inizi un’indagine immediata per frode scientifica riguardante i funzionari coinvolti. Comed chiede anche il ritiro completo dell’articolo ingannevole apparso su Pediatrics.

Questo tipo di malaffare non deve essere tollerato da chi ha in  affidamento la salute dei nostri figli e il loro benessere“, ha dichiarato Lisa Sykes, presidente della CoMed.

Come di prassi i media nostrani non riportano la notizia: disattenti, collusi o criminali?  –> segue aggiornamento

Advertisements

News in Pictures

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: