Andrew Wakefield fa causa al BMJ

Dopo la pubblicazione dell’inchiesta condotta da uno scienziato di fama internazionale, quale è il Dottor David Lewis, che di fatto a novembre 2011 ha riaperto ufficialmente il caso Wakefield in merito alla palese correlazione tra autismo e vaccino MMR, in data 3 gennaio gli avvocati difensori del Dr. Wakefield hanno formalmente depositato l’atto di causa  legale contro il BMJ, il Direttore del BMJ (Fiona Godlee) e il giornalista mistificatore Brian Deer, presso un Tribunale Distrettuale del Texas per provare (se ancora ce ne fosse bisogno) le “falsità e le accuse diffamatorie“.

La notizia è riportata da The Guardian e, come spesso accade ultimamente sulle testate giornalistiche quando si tratta di informare in merito ai danni vaccinali, i commenti al pubblico sono sapientemente chiusi.


In un comunicato a propria difesa, il BMJ ha scritto: “Il BMJ è a conoscenza che Andrew Wakefield ha emesso un procedimento per diffamazione, non a Londra come potrebbe essere ordinariamente previsto per quanto riguarda una pubblicazione prevalentemente inglese, ma in Texas, Stati Uniti, dove vive attualmente“.

La giurisdizione, a dispetto di quanto reclama il BMJ, è riconosciuta al Texas dalla stessa Corte in quanto Wakefield risiede, lavora, pubblica articoli scientifici e prosegue le sue consulenze proprio nello Stato americano.

Inoltre a gennaio 2011, quando nuovamente Brian Deer e il BMJ pubblicarono dichiarazioni false e diffamatorie, Andrew Wakefield era già residente in Texas e questo avvalora ulteriormente  la scelta giurisdizionale. Identica situazione è citata per quanto riguarda  l’apparizione televisiva alla CNN che seguì a queste nuove accuse preconfezionate.

Nell’atto d’accusa si riporta a chiare lettere come il BMJ evidenza un palese conflitto d’interessi nella persona del proprio Direttore Fiona Godlee e dei suoi colleghi, a seguito delle sponsorizzazioni e dei fondi ricevuti dai principali produttori di vaccini MMR come Merck e GSK. Pertanto tutte le accuse false e diffamatorie sono state costruite ad arte con malizia, alterando e manipolando i dati dello studio di Wakefield.

A questo punto, dopo le ulteriori prove di validità scientifica del lavoro svolto da Andrew Wakefield, vediamo cosa accadrà. Di certo l’establishment medico britannico aveva bisogno di una bella scossa e questa è arrivata.

Annunci
Informazioni su Gabriele Milani 353 Articoli
infermiere, divenuto freelance per dovere di informazione, ma soprattutto padre di un bambino che ha presentato reazione avversa alla somministrazione dei vaccini anti-infettivi nella forma di ENCEFALOPATIA IMMUNO-ALLERGO-TOSSICA, che ha danneggiato lo sviluppo cerebrale ed evolutivo del bambino, sino a realizzare nel tempo il quadro clinico di disturbo autistico con grave deficit cognitivo.

Commenta per primo