Advertisements

TNF: cervello, cuore, cute, fegato, macrofagi

Le prime fasi della risposta immunitaria sono spesso organizzate dai macrofagi. Una delle prime citochine che queste cellule producono è il Fattore di Necrosi Tumorale [TNF].

La citochina occupa un posto centrale nella produzione dell'infiammazione, anche per la sua capacità di agire praticamente sull'insieme degli organi: dai vasi sanguigni al cervello, passando per il tessuto connettivo.

La citochina è prodotta non solo dai monociti-macrofagi, ma da numerose altre cellule immunitarie [Linfociti T e Linfociti B, Neutrofili, Eosinofili, Basofili, Mastociti, Natural Killer], nonchè da cellule dei più importanti tessuti: dal cervello, dalla cute, dal cuore, dal fegato, dalla parete dei vasi sanguigni.

Il TNF, per esempio, svolge un ruolo centrale soprattutto nelle crisi acute da shock settico, nel senso che una sua sovrapproduzione è alla base dell'insieme di sintomi gravi che interessano vari organi, che rendono critica la condizione di una persona colpita da infezione. In questo caso, è il fegato la principale fonte di produzione di TNF.

Il TNF funziona quindi da segnalatore multiplo dell'infiammazione che viene attivato da un'altrettanta molteplicità di stimoli:

virus naturali e vaccinali, batteri naturali e vaccinali, tossoidi naturali e vaccinali, parassiti, fattori del complemento [C5a], Interleuchina-1, tossine enteriche, specie reattive dell’ossigeno [radicali liberi], mediatori del’infiammazione [leucotrieni], drastica riduzione dell’ossigenazione [ipossia], e purtroppo anche da cellule tumorali [da cui il nome]. Questo quadro di insieme è spesso presente in un bambino autistico danneggiato da vaccino e mio figlio [purtroppo] è uno dei tanti che prova questa evidenza scientifica.

A livello cerebrale, la citochina viene prodotta normalmente da neuroni, astrociti e microglia dell’area ipotalamica. Una sovrapproduzione è in grado di produrre febbre, anoressia, attivare l’ asse ipotalamo-ipofisi-surrene con aumentata produzione di cortisolo da parte della corteccia delle ghiandole surrenali.

In caso di patologie nervose di origine infettiva [come le meningiti] o anche di origine autoimmune [come le demielinizzazioni in caso di SLA] oppure in caso di ENCEFALOPATIA IMMUNO-ALLERGO-TOSSICA con tratti Autistici, la quantità di TNF nel sistema nervoso è nettamente aumentata.

A livello cardiovascolare, la citochina è in grado di produrre crisi ipotensive, diffusa perdita dai capillari, necrosi emorragica dei tessuti.

Essendo un fattore chiave dell’infiammazione, una sua elevata concentrazione è rintracciabile in diversi distretti dell’organismo: nelle articolazioni infiammate, così come nell’intestino in corso di malattia infiammatoria intestinale.

In proposito è in corso una crescente utilizzazione clinica di anticorpi monoclonali anti-TNF  per il trattamento dell’artrite reumatoide e del Morbo di Chron. Nel 1998, l’FDA [ente governativo americano di controllo sui farmaci] ha approvato l’uso di anticorpi monoclonali nel Morbo di Chron; l’anno successivo è stata la volta dell’artrite reumatoide.

Anche se ad oggi sono già state trattate nel mondo parecchie decine di migliaia di persone, pare presto per trarre conclusioni certe su benefici, limiti e rischi della terapia.

Al di là delle terapie anti-TNF, è comunque fuori dubbio che sembra utile, in futuro, avere la possibilità di individuare precocemente i soggetti cosiddetti “alti produttori della citochina“, le persone cioè che tendono a produrre livelli più elevati di TNF [è molto difficile che sia prodotto naturalmente ed è molto più facile che sia prodotto sotto induzione vaccinale], al fine di instaurare strategie preventive di controllo dell’infiammazione.

Advertisements

News in Pictures

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: