AUTISMO: da scienziato a indagato

bio-thorsen

Il tanto pubblicizzato studio danese, pubblicato su Pediatrics nel 2003, affermava che i tassi di autismo in realtà erano aumentati dopo che il Thimerosal era stato gradualmente eliminato. Questo studio è diventato anche per il nostro paese, dove regnano società di pediatria non proprio esenti da conflitti d’interesse e asservite al sistema farmaceutico, il fondamento del convincimento che il mercurio non provoca l’autismo.

Lo studio di Madsen et al. pubblicato nel 2003 fu sapientemente manipolato, come ampiamente descritto nell’articolo riguardante la frode scientifica di Pediatrics e successivo aggiornamento.

Uno degli autori, Poul Thorsen, dopo essere stato incriminato nel 2011 da un gran giurì federale degli Stati Uniti con l’accusa di frode e riciclaggio di denaro destinato alla ricerca sull’autismo, risulta ora come il latitante numero uno nella lista dei ricercati dell’Ufficio dell’Ispettore Generale [OIG] per il Dipartimento della Salute e Servizi Umani [HHS] degli Stati Uniti.

Da febbraio 2004 circa fino al febbraio 2010, Poul Thorsen ha messo in atto un piano per rubare i soldi di sovvenzione assegnati dai Centers for Disease Control and Prevention [CDC]. Il CDC aveva premiato con la concessione di soldi pubblici la Danimarca per avviare la ricerca in merito a disabilità infantile, autismo, malattie genetiche e sindrome alcolica fetale. Il CDC aveva ricevuto questa sovvenzione per finanziare gli studi di correlazione tra l’autismo e l’esposizione ai vaccini, il rapporto tra paralisi cerebrale e l’infezione durante la gravidanza e il rapporto tra i disturbi dello sviluppo e l’esposizione fetale all’alcol.

Thorsen ha lavorato come “visiting scientist” presso il CDC, alla divisione difetti congeniti e disabilità dello sviluppo, prima che la concessione fosse assegnata.

La concessione iniziale è stata assegnata a The Danish Medical Research Council. Nel 2007 circa, una seconda borsa di studio è stata assegnata all’Agenzia danese per la scienza, tecnologia e innovazione. Entrambe le agenzie sono agenzie governative in Danimarca. La ricerca è stata condotta dall’Università di Aarhaus e dall’Ospedale Universitario di Odense.

Thorsen ha deviato oltre 1 milione di dollari di concessione del CDC sul proprio conto bancario personale. Thorsen ha poi presentato fatture fraudolente su carta intestata del CDC a strutture sanitarie impegnate nella ricerca per il rimborso del lavoro coperto dalle sovvenzioni.

Le fatture erano indirizzate alla Aarhaus University e all’Ospedale Universitario di Sahlgrenska. Il fatto che le fatture erano emesse su carta intestata del CDC ha fatto apparire che il CDC chiedeva denaro alla Aarhaus University e all’Ospedale Universitario Sahlgrenska anche se il conto bancario indicato sulle fatture apparteneva a Thorsen.

Nel mese di aprile 2011, Thorsen è stato incriminato per 22 imputazioni di frode e riciclaggio di denaro [a questo link  potete leggere il comunicato originale del Dipartimento di Giustizia Americano]. Il Procuratore degli Stati Uniti Sally Quillian Yates che emise il provvedimento affermò:

I soldi di concessione per la ricerca della malattia sono un bene prezioso. Quando vengono rubati i fondi della sovvenzione, perdiamo non solo denaro, ma anche l’opportunità per meglio comprendere e curare le malattie debilitanti. Questo imputato è accusato di aver orchestrato un piano per rubare più di 1 milione di dollari di concessione del CDC stanziati per la ricerca sull’autismo. Noi ora chiederemo l’estradizione dell’imputato per farlo rispondere alle accuse federali negli Stati Uniti

Secondo i dati del conto bancario, Thorsen acquistato una casa ad Atlanta, una moto Harley Davidson, un’automobile Audi, Honda e un SUV con i fondi che ha ricevuto in sovvenzione dal CDC.

Per tutti i motivi elencati l’Ufficio dell’Ispettore Generale [OIG] per il Diparitmento della Salute e Servizi Umani [HHS] degli Stati Uniti elenca Poul Thorsen come il latitante numero uno della lista e afferma che egli è tutt’ora nel suo paese d’origine, la Danimarca, in attesa di estradizione negli Stati Uniti per essere processato.

Annunci
Informazioni su Gabriele Milani 353 Articoli
infermiere, divenuto freelance per dovere di informazione, ma soprattutto padre di un bambino che ha presentato reazione avversa alla somministrazione dei vaccini anti-infettivi nella forma di ENCEFALOPATIA IMMUNO-ALLERGO-TOSSICA, che ha danneggiato lo sviluppo cerebrale ed evolutivo del bambino, sino a realizzare nel tempo il quadro clinico di disturbo autistico con grave deficit cognitivo.

Commenta per primo