Annunci

GlaxoSmithKline: attività a danno della salute

glaxosmithkline_usaLa GSK è stata recentemente condannata a pagare una multa record di 3 miliardi di dollari negli Stati Uniti per pubblicità ingannevole e per aver taciuto rischi e carenze di alcuni suoi prodotti.

Questa è solo la punta dell'iceberg di una lunga serie di attività illegali, anche se 3 miliardi di dollari sono bruscolini per un'azienda come la GSK.

Apparentemente hanno usato le loro "riserve" per pagare l'ammenda. In altre parole, il costo della frode, era sostenibile dal budget dei loro piani aziendali e hanno ancora un bel pò di miliardi a disposizione per pagare eventuali future spese legali.

Molto difficilmente la GSK pagherà il prezzo reale delle sue azioni, a tal punto da subire gravi danni ai propri profitti. Però c'è comunque un danno d'immagine che non si può più nascondere e che contribuisce ad ampliare nei cittadini la sensazione di un pesante danno di reputazione.

La loro reputazione era già abbastanza spregevole. La Procura generale di New York aveva già portato in giudizio il gigante farmaceutico con l'accusa di occultamento d'informazioni riguardanti gli effetti avversi degli antidepressivi nei bambini, Paxil e Wellbutrin, malgrado non fossero approvati per l'uso destinato a minori come ammesso candidamente dalla stessa GSK.

Ora speriamo che la Procura di Torino esegua altrettanto provvedimento, non solo in merito allo scandalo del vaccino esavalente contaminato per il quale è stata avanzata una interpellanza parlamentare, soprattutto per l’occultamento di delicate informazioni riguardanti la sicurezza del vaccino pediatrico esavalente Infanrix Hexa.

Tutto ciò non è un fatto isolato e consiste in un reato reiterato penalmente rilevabile. Sappiate che tutte le società farmaceutiche nascondono informazioni  sull’inefficacia o nocività dei loro prodotti. Sappiate che le case farmaceutiche e la FDA sono perfettamente consapevoli dei limiti o dei rischi dei farmaci, ma deliberatamente li tengono nascosti all’opinione pubblica.

I fatti più eclatanti che vedono coinvolta la GSK, chiamarli crimini è una gentilezza, mostrano chiaramente la pesante scorrettezza del colosso farmaceutico e rivelano le motivazioni per le quali la correlazione “Autismo e vaccinazioni” è finita pesantemente sotto attacco qui in Italia dalla Sentenza di Rimini ad oggi, malgrado precedenti Sentenze avevano soddisfatto il ragionevole principio del dubbio stabilito dalla Legge 210/92 e successive modifiche.

Punto primo

La GSK produce un vaccino esavalente illegale in contrasto con le vigenti disposizioni Ministeriali e le più comuni norme etiche, peraltro in sub-appalto, e non è in grado di attestare con assoluta certezza la mancanza di Thimerosal [mercurio] dal prodotto finito.

Punto secondo

Il vaccino trivalente morbillo-parotite-rosolia somministrato attualmente ai nostri figli [Priorix] proviene da una linea colturale di cellule di feti abortiti, è capace di creare un flash-point tale da scatenare malattie autoimmuni a livello cerebrale.

Da alcuni studi condotti qualche anno fa da un nostro ricercatore di fama mondiale, il Dott. Stefano Montanari, in un campione di tale vaccino sono state trovate particelle anche inferiori al micron [le più pericolose] di Tungsteno-Calcio, Piombo-Ferro, Titanio e silicati vari. Naturalmente nulla di tutto ciò è denunciato nel foglietto illustrativo.

Punto terzo

La GSK è coinvolta nell’omicidido di 14 bambini argentini per sperimentazioni illegali di vaccini che sono state condotte tra il 2007 e il 2008.

Punto quarto

La GSK ha falsificato le autorizzazioni dei genitori in Argentina durante la sperimentazioni dei vaccini, in modo che i bambini potessero partecipare senza legittima autorizzazione dei genitori. Per ogni bambino, “costretto” in questo modo a partecipare al programma di sperimentazione, il laboratorio otteneva ben 8mila dollari.

Punto quinto

La GSK ha reiterato una omissione di informazioni vitali ai pazienti che utilizzavano il Paxil [ovvero PAROXETINA – altri nomi commerciali Aropax, Seroxat, Sereupin] venduto come antidepressivo addirittura per bambini, seppur mai approvato come tale dalle autorità federali degli Stati Uniti, e correlato a difetti cardiovascolari alla nascita.

Punto sesto

La GSK ha reiterato una omissione di informazioni in merito ai rischi derivanti dai sintomi di astinenza indotti dal Paxil, a tal punto da causare suicidio, comportamenti autolesionisti, o induzione all’omicidio.

Punto settimo

La GSK ha reiterato una omissione di informazioni vitali ai pazienti che utilizzavano Avandia [sospeso in Italia a settembre 2010] di cui non erano stati resi noti gli effetti collaterali a livello cardiaco.

Puno ottavo

In modo doloso sono stati consapevolmente immessi sul mercato i loro prodotti, realizzati nello stabilimento di Puerto Rico, contaminati dalla sporcizia di batteri e altri agenti patogeni

Punto nono

La GSK è coinvolta nella produzione del vaccino per l’influenza suina Pandemrix contenente arsenico e stagno

Punto decimo

La GSK è coinvolta nella produzione e vendita del vaccino per l’influenza suina in Europa pur sapendo che è causa di narcolessia soprattutto nei bambini

Punto undicesimo

La GSK è coinvolta nell’opera di discredito organizzata per distruggere la carriera del Dr. Andrew Wakefield che ha cercato di evidenziare i pericoli associati al vaccino trivalente antimorbillo-antiparotite-antirosolia

Punto dodicesimo

Il vaccino trivalente MPR è collegato al diffondersi della Malattia di Crohn

Punto tredicesimo

La produzione della crema per dentiere Poligrip, così fortemente combinata allo zinco, ha prodotto danni neurologici in molti utenti.

Punto quattordicesimo

La GSK è coinvolta nell’omissione di informazioni vitali ai pazienti che utilizzavano il Poligrip [vedi sopra]

Punto quindicesimo

La GSK è coinvolta nell’omissione di informazioni ai consumatori del loro farmaco per l’asma Advair, il quale contiene un ingrediente come il salmeterolo che è associato all’aggravamento dell’asma e ai decessi asma-correlati.

Punto sedicesimo

La GSK è coinvolta nella massiccia opera di licenziamento degli informatori che hanno tentato di portare questi problemi all’attenzione del management.

Punto diciassettesimo

A dispetto di coloro che si affannano ad affermare il contrario, nemmeno l’Autismo viene escluso dalle tabelle riportate in un report confidenziale che svela una tremenda sequela di complicanze collegate al vaccino esavalente combinato Infanrix Hexa. L’Autismo compare più volte, anche se non è chiaro come la GSK giudichi questi eventi [nel caso di pag. 27 lo riporta nel gruppo dei “Mental Impairment Disorders” e lo classifica come Serious]. L’Autismo compare poi a pag. 626, 632, 756, 995, 1147, 1201, 1206.

Annunci

News in Pictures

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: