Annunci

Vaccini multipli correlati all’aumento della mortalità infantile

vaccinazioni multipleFin dalla nascita, i neonati sono bombardati da una varietà di vaccinazioni a seconda del programma vaccinale proposto dalle autorità sanitarie nazionali.

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista Vaccine ha correlato i vaccini multipli infantili all’aumento del tasso di mortalità infantile.

I vaccini in questione sono il vaccino pentavalente combinato [contro Difterite-Tetano-Pertosse, Haemophilus tipo B ed EpatiteB] e il vaccino trivalente antiDifterite-Tetano-Pertosse [DTP], somministrati contemporaneamente al vaccino monovalente a virus vivo attenuato contro il Morbillo [MV] e al vaccino monovalente contro la Febbre Gialla [YF].

Lo studio condotto in un paese in via di sviluppo come la Guinea Bissau indica che la co-somministrazione del vaccino inattivato antiDifterite-Tetano-Pertosse [DTP] con il vaccino monovalente a virus vivo attenuato contro il Morbillo [MV] è associato ad un aumento della mortalità, e la co-somministrazione del vaccino pentavalente con il vaccino MV e il vaccino della febbre gialla ha manifestato simili effetti negativi. In tutti i casi è stato dimostrato un aumento della mortalità infantile causato dalla somministrazione contemporanea di più vaccini.

Questo studio condotto in Guinea-Bissau, un paese dell’Africa Occidentale, dimostra identico risultato di altri studi [2007 e 2011] che hanno già evidenziato una crescente preoccupazione in merito alla co-somministrazione del vaccino DTP e il vaccino MV quale fattore scatenante un aumento della mortalità infantile; e si aggiunge a un altro dei tanti studi che ha dimostrato gli effetti dannosi delle vaccinazioni multiple [pubblicato a febbraio 2012 sul British Medical Journal] documentando chiaramente che il vaccino DTP [difterite, tetano, pertosse] aumenta la mortalità nelle bambine soprattutto quando è somministrato in seguito al Bacillo Calmette-Guérin [o Bacillo di Calmette e Guérin, acronimo BCG] un microrganismo attenuato utilizzato come vaccino contro la tubercolosi. Bambine neonate in buono stato nutrizionale, dopo aver ricevuto il vaccino DTP, presentavano un tasso di mortalità maggiore rispetto alle bambine neonate in cattivo stato nutrizionale che non ricevevano il vaccino. Pertanto, il vaccino antiDifterite-Tetano-Pertosse, presente anche nell’esavalente illegale,  conferma la sua fama di vaccino killer!

Negli ultimi anni, numerosi studi provenienti da tutto il mondo hanno messo in luce il fatto che alcuni vaccini possono costituire una serie minaccia per la salute umana. I media proseguono a pubblicizzare vaccini sicuri, efficaci e necessari, trascurando completamente il lato oscuro non dichiarato in merito alle vaccinazioni.

Il fatto che la mortalità infantile è talvolta correlata con la co-somministrazione di vaccini multipli ripropone il tema che non esistono vaccini sicuri e possono essere molto pericolosi.

Questo dato di fatto è estremamente contrario alla convinzione ampiamente dichiarata che la vaccinazione è sempre la scelta migliore. Per chi studia seriamente l’argomento, è invece palese la certezza montante che le vaccinazioni non rappresentano la scelta migliore anche se esistono ancora personaggi che credono all’obbligatorietà vaccinale.

Devono essere valutate attentamente una serie di ragioni prima di decidere a vaccinare se stessi, il vostro bambino o la vostra bambina.

Una delle ragioni è la moltitudine di studi disponibili che indicano il pericolo verificato di molti vaccini, e un’altra ragione è determinata dal fatto che le ricerche in merito alla sicurezza sono condotte esclusivamente da coloro che producono il vaccino. La ricerca medica sponsorizzata dall’industria è attualmente l’unica a cui accedono i medici, che troppo spesso ignorano quanto sia completamente finanziata con fondi pubblici e priva di ricerca imparziale.

Un grande esempio a dimostrazione di questo fatto è rappresentato da uno studio che svela la collaborazione del Governo del Regno Unito con diverse aziende farmaceutiche e la sua palese conoscenza dei pericoli delle vaccinazioni da oltre 30 anni. Questo studio rafforza quanto dichiarato dal Dr. Peter Fletcher, Ex Ufficiale di Governo del Regno Unito che è stato anche il Presidente del Comitato sulla Sicurezza per le Medicine e Presidente Scientifico presso il Dipartimento della Salute Britannico, in merito al vaccino MPR: il più grande scandalo della medicina.

Infatti, ben 35 casi di Autismo a causa delle vaccinazioni erano stati riportati ufficialmente in Gran Bretagna fino al 1993 e francamente è risibile proseguire a leggere, ancora oggi, le solite diffamazioni in merito a ciò che accadde successivamente ai Medici del Royal Free Hospital.

La convinzione che i vaccini sono estremamente sicuri ed efficaci proviene dal marketing di massa e dalla promozione dei media.

Se si guarda alla scienza, al numero di studi peer-reviewed pubblicati, così come agli studi realizzati ed esaminati da esperti di tutto il mondo che collegano i vaccini a una sequela di danni certi e potenziali, tutta la storia assume una fisionomia completamente diversa.

Questa  rappresenta un’altra grande lezione in merito al perché non dobbiamo credere fedelmente e ciecamente a quello che ci viene detto. E’ importante ascoltare e cercare informazioni per noi stessi. Moltissimi studi sono effettuati da Professionisti esperti, da ricercatori e Università in tutto il mondo.

Ormai vi sono informazioni su entrambi i lati della medaglia, e non c’è più alcun dubbio che i vaccini possono causare l’Autismo. I genitori hanno ragione quando raccontano la loro storia. I governi devono smetterla di giocare con le parole, con i manifesti pubblicitari, mentre sempre più bambini continuano ad essere danneggiati.

Le prove scientifiche sono insufficienti per effettuare un’affermazione certa in merito al fatto che certi vaccini non causano una vasta gamma di condizioni di salute gravi, come encefalite, encefalopatia, ictus, asma, autismo, Sid, sclerosi multipla, artrite, lupus, disturbi della coagulazione, altri disturbi del sangue.

Riempire le lacune nelle conoscenze scientifiche circa la sicurezza dei vaccini deve essere posta come priorità in cima all’agenda di ricerca scientifica nazionale e mondiale. Tuttavia, quando esiste una società globale e delle autorità sanitarie corrotte e colluse alle industrie che promuovono vaccinazioni fatali in giro per il mondo, significa che il programma in cima all’agenda sanitaria è differente dal migliorare le condizioni di vita e attuare programmi che assicurano nutrizione sostenibile, acqua potabile, e strutture igienico-sanitarie adeguate.

Riproduzione riservata ©

Annunci

News in Pictures

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: