Vergogna umana

I Finanzieri del comando provinciale di Savona hanno eseguito 12 provvedimenti cautelari [nove in carcere e tre ai domiciliari] e quattordici misure interdittive a carico di operatori socio-sanitari addetti alla cura di persone affette da problemi neurologici e psichiatrici ricoverate presso una struttura di degenza di Vado Ligure, nel reparto denominato “3D”.

Le aziende sanitarie pagano cifre ingenti per garantire l’assistenza umana e dignitosa di persone con disturbi che spaziano dall’Autismo al grave disagio psichiatrico, certo magari difficili da trattare ma per questo ancor più bisognose di assistenza attenta e qualificata.

I primi colpevoli di questa vergogna umana siedono in certe stanze del Ministero della Salute, molto attenti a organizzare campagne mediatiche a difesa delle vaccinazioni quanto latitanti nel difendere i diritti dei malati.

Annunci