Epidemia Ebola: il Governo della Sierra Leone ordina la chiusura dei laboratori di sperimentazione

Il Governo della Sierra Leone ha iniziato a combattere contro l’epidemia Ebola orchestrata a tavolino. Infatti, in risposta alla crescente rabbia della popolazione, il locale Ministero della Salute ha annunciato ieri di aver ordinato alla Tulane University di interrompere la sperimentazione in merito a virus  ebola e ha ordinato il trasferimento del laboratorio statunitense di armi biologiche presente a Kenema [epicentro dell’epidemia di Ebola sviluppatasi – quasi certamente – dall’ospedale dove erano in corso trial clinici sugli esseri umani per lo sviluppo del relativo vaccino].

Il sensazionale annuncio è stato pubblicato sulla pagina facebook del Ministero della Salute della Sierra Leone e suggerisce altresì l’ipotesi che i kit diagnostici utilizzati dalla Tulane University a Kenema sono stati alterati, a tal punto che è stato richiesto l’intervento dei CDC di Atlanta per dare peso alle indagini interne al laboratorio. Se fosse confermato, tutto ciò rappresenterebbe un ulteriore scandalo da collezionare per i CDC.

Il laboratorio di armi biologiche a Kenema è l’unico centro di sperimentazione per virus ebola in Sierra Leone e, guarda caso, la città detiene il maggior numero di vittime accertate. La Tulane University svolge attività di ricerca sulle armi biologiche per conto della US Army Medical Research Institute of Infectious Diseases [USAMRIID].

Il sensazionale annuncio fa seguito altresì allo sciopero ad oltranza degli infermieri dell’ospedale di Kenema organizzato a causa del decesso di tre loro colleghi nella giornata di domenica.

Il Ministero della Salute ha anche negato il decesso del medico responsabile per la gestione dell’epidemia, Dr. Shiekh Umar Khan, come riportato da alcune fonti mediatiche. Infatti, il tentativo di distruggere il servizio medico è parte del programma di presa di potere promosso dall’OMS per giustificare il successivo invio di soldati delle Nazioni Unite, e di altre forze militari, per effettuare una campagna di vaccinazione di massa e quarantena.

Il Governo della Sierra Leone ha confermato che il laboratorio di armi biologiche degli Stati Uniti presente nell’ospedale Kenema deve essere trasferito in altro sito, come richiesto dagli operatori sanitari e dalla gente di Kenema. Inoltre, ad ulteriore conferma che il laboratorio di armi biologiche a Kenema è stato effettivamente chiuso, tutti i nuovi casi confermati di Ebola saranno inviati all’ospedale di Kailahun. Tuttavia, non è da escludere che identica situazione accadrà a breve anche in questa città dove la popolazione ha iniziato a scavare trincee per fermare le ambulanze della morte, scortate dalla polizia, al fine di impedirne l’ingresso nella comunità e causare altre vittime.

Secondo Medici Senza Frontiere è forte la percezione nella popolazione che il ricovero ospedaliero corrisponde a una condanna a morte. In realtà, i documenti OMS e CDC ammettono che storicamente la maggior parte delle vittime di Ebola sono decedute in ospedale a causa delle attività del personale medico.

E’ rilevante ricordare che il governo degli Stati Uniti è il principale finanziatore della ricerca e collabora con l’Università del Texas, e altre organizzazioni, per sviluppare non solo l’agente patogeno mortale Ebola ma anche il relativo vaccino. Il finanziamento del governo degli Stati Uniti della sperimentazione Ebola sull’essere umano sano figura fra le indicazioni agli scienziati delle Università di Harvard e Yale, e si dichiara apertamente che tali esperimenti rappresentano il rischio di innescare una pandemia mondiale. Anche la GlaxoSmithKline del Regno Unito è coinvolta nella ricerca sul vaccino Ebola attraverso la controllata svizzera Okairos, acquistata nel 2013, giusto in tempo per l’epidemia di Ebola.

La Sierra Leone è uno dei paesi più poveri al mondo, e la regione di Kenema è una delle regioni più povere al mondo con un tasso di analfabetismo superiore al  50%. Elementi senza scrupoli, nel governo degli Stati Uniti e di Big Pharma, hanno sicuramente deciso che questa parte del mondo rappresenta il posto ideale per organizzare una pandemia in grado di diffondersi in altre parti del mondo, al fine di organizzare vaccinazioni di massa sotto il potere coercitivo dell’OMS

Riproduzione riservata ©

News in Pictures

  • trump-kennedy
  • sierogruppi-men-mondo
  • policlinico-gemelli
  • crack sanità
  • ilva
  • vaccinarsi-in-gravidanza
  • vaccinarsi-in-gravidanza

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: