Inchiesta rivela omissioni degli scienziati del CDC

Un’indagine interna al CDC ha rivelato che uno scienziato che lavora presso la sede di Atlanta ha accidentalmente mescolato un ceppo mortale dell’influenza aviaria, inviato poi ad altri laboratori, nel mese di gennaio.

Secondo quanto emerge dalle testimonianze, un laboratorista aveva realizzato di aver commesso un errore ma non disse nulla. Fortunatamente, nessuno è stato infettato, ma gli scienziati hanno lavorato inconsapevolmente per molti mesi maneggiando un mix molto pericoloso prima che fosse scoperto.

I funzionari del CDC dichiarano che l’incidente è il più preoccupante di una serie di problemi di sicurezza che presenta il laboratorio presso l’agenzia.

Lo stesso impianto ha lamentato una recente esposizione all’antrace nel mese di giugno, e a seguire è stato teatro della scoperta di fiale di vaiolo vecchie di decenni che erano state accantonate in un vecchio ripostiglio.

L’FBI è stata coinvolta nell’indagine, mentre l’organizzazione ha rivisto le procedure di sicurezza per i propri dipendenti.

Riproduzione riservata ©

Annunci

Commenta per primo