Annunci

Vaccini: l’effetto boomerang è servito

Oggi, chiunque metta piede in Italia dall’estero potrebbe pensare che è scattato una specie di piano Marshall per le vaccinazioni.

Chi promuove il mercato delle vaccinazioni è letteralmente invasato e sta facendo una campagna tanto pesante quanto RI_DI_CO_LA. L’allarme lanciato nei giorni scorsi dall’ISS, dal Ministero della Salute e da altre istituzioni in ordine al timore di recrudescenza di certe patologie, in mancanza di dati oggettivi, appare come l’ennesimo caso di “terrorismo psicologico” teso ad indurre le famiglie a vaccinare i propri figli. Vale la pena ricordare che, per molto meno, altri sarebbero stati già denunciati per procurato allarme.

Questa impressione diventa realtà a leggere gli articoli isterici, carichi di imprecisioni e numeri a casaccio, degli organi d’informazione e altri “poteri” di cui ci si rende conto nella frequentazione dei social network. Ovvero, si nota sempre meglio quell’effetto paura che attanaglia i mercanti della salute, che si sono resi conto del crollo vertiginoso del numero di clienti [non espressamente corrispondente al – finto – crollo delle vaccinazioni].

Il tutto, sembra finalizzato a spostare l’attenzione dei genitori, per esempio dall’indagine dell’Antitrust sull’abuso del vaccino esavalente, sui suoi maggiori costi per le finanze pubbliche e sul monopolio della fornitura dello stesso, sia nell’incentivazione ulteriore alla vendita dei vaccini.

C’è da rimanere profondamente schifati ed offesi nel leggere i continui attacchi all’indipendenza del Medico, alla Sua libertà di scegliere in “Scienza e Coscienza“, dalle prescrizioni alle vaccinazioni, da parte di rappresentanti di pseudo Società scientifiche. Sì, questi personaggi rappresentano pseudo Società scientifiche perché non hanno alcun riconoscimento legislativo, possono unirsi in società a seguito del capriccio di 3 industriali oppure di 4 sindacalisti che gestiscono gli interessi di vere e proprie “holding”, dedite alla vendita di prodotti, destinate a lucrare sulla “salute” delle persone [bambini in primis].

C’è da rimanere altrettanto schifati da quegli articoli di stampa che tendono a tracciare pseudo-identikit dei genitori che scelgono consapevolmente di non vaccinare i propri figli. Così come c’è da rimanere stupiti che trovino credito talune petizioni, provenienti da persone prive della benché minima conoscenza della materia, a causa di qualche colpo di tosse e un po’ di bronchite.

Tuttavia, è ben più esecrabile e grottesco, nella sua contraddittorietà e nella sua interpretazione, a dir poco “singolare” non solo della logica della medicina ma financo dei diritti inalienabili di ogni essere umano, permettere la presentazione di un disegno di legge da parte di uno sbarbatello neolaureato che dimostra tutta la sua “pericolosità” culturale, perché proveniente dal Veneto, unica Regione italiana ad aver sospeso da anni l’obbligo vaccinale, senza alcuna recrudescenza nemmeno dei calli ai piedi, e per questo continuerà a non introdurre alcun obbligo.

I vaccini hanno svolto un ruolo marginale nella storia della medicina e non sono stati i protagonisti principali della scomparsa di certe malattie, stante che alcune sono scomparse da sé, altre sono scomparse da luoghi ove non vi era una sufficiente copertura vaccinale e molte altre ritornano in barba alla più fitta e attenta campagna vaccinale. Infondo, la stessa OMS, in epoche non sospette, ha affermato che il più grande successo nella storia della medicina è stato l’avvento dell’acqua potabile, seguito dalle fognature, dagli antibiotici [di cui oggi si abusa allegramente soprattutto nei bambini], mentre oggi, “stranamente”, si fa riferimento alle sole vaccinazioni.

In tutto ciò ha ben ragione a muoversi il Codacons che ricorda come

“Sembrano partite le grandi manovre delle case farmaceutiche per arricchirsi grazie all’allarme vaccini scoppiato di recente in Italia […..] Spaventare i medici che non ritengono di suggerire la vaccinazione a tutti i costi è una forma di violenza, della quale si può essere chiamati a rispondere dinanzi la giustizia”.

E poi, diciamocelo chiaramente, ognuno faccia ciò che crede. Da parte nostra, proprio perché i genitori non sono mai informati adeguatamente in merito ai danni che possono essere causati dai farmaci vaccini [perché i vaccini sono farmaci],  riteniamo doveroso elencare tutte le possibili lesioni cui possono andare incontro i consumatori nell’uso sconsiderato di questi farmaci.

Inoltre, a differenza di altri cialtroni della tastiera, non è mai stata proferita alcuna offesa a coloro che decidono di vaccinare i loro figli, e sarebbe auspicabile che certi blog deliquenziali, gestiti da gioiellieri sponsorizzati dalla SigmaTau o da contabili sponsorizzati dalla Glaxo, evitino di proseguire ad insultare quotidianamente il genitore di turno, perché la pazienza ha un limite e la popolazione ha ampiamente dimostrato di non essere più disposta a farsi mettere i piedi in testa da quattro sciacquini asserviti all’industria del farmaco.

La cronaca più recente, le inchieste della magistratura internazionale e le denunce sempre più frequenti del personale sanitario, hanno evidenziato come le presunte pandemie degli ultimi anni sono state create ad arte da chi ricopre contemporaneamente cariche di responsabilità per il Servizio Sanitario e per l’industria del farmaco.

Dopo anni, che un genitore, ogni santo giorno, si prodiga per il proprio figlio, deve essergli riconosciuto il diritto di informarsi profondamente e molto dettagliatamente per attuare la propria scelta per sé stesso e per i propri figli, senza sentirsi perseguitato, emarginato o peggio ancora insultato.

Costoro, come si permettono di continuare a calunniare, a fare razzismo, e minacciare chi fa scelte diverse attiveconsapevoli e lo fa senza nuocere a nessun’altro, senza ledere l’altrui libertà ? … e soprattutto smettetela di appigliarvi a questa illusione denominata “immunità di gregge“, perché è uno slogan ampiamente sbugiardato dai fatti e dalle sempre più evidenti epidemie in soggetti completamente immunizzati

L’ex attore che presiede attualmente l’Istituto Superiore di Sanità chiede che si ritorni all’obbligo vaccinale, pena l’emarginazione scolastica e sociale, ma dimentica che l’Italia è un Paese tuttora rimproverato dalla comunità europea per essere uno degli ultimi a non aver ancora tolto formalmente l’obbligatorietà vaccinale, come invece hanno fatto in altri Paesi già da anni! … E in questi Paesi non si è mai verificata alcuna epidemia fasulla.

Questi personaggi vorrebbero tornare ai trattamenti sanitari obbligatori. E’ uno scandalo che richiede una civile protesta popolare, perché questi personaggi calpestano:

  1. diritti espressamente tutelati da numerosi articoli della Costituzione della Repubblica Italiana;
  2. diritti espressamente tutelati da numerosi articoli della Costituzione dell’Unione Europea;
  3. diritti espressamente tutelati da numerosi articoli della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo:
  4. diritti espressamente tutelati da numerosi articoli di molti altri trattati internazionali.

Così facendo si è scatenato quell’effetto boomerang che, persone e politici più moderati, avevano ipotizzato.

Se prosegue questo clima non si fa altro che continuare ad affermare una subdola dittatura, quella moderna comandata da lobbies del farmaco che manovrano il potere governativo e il business sanitario sulla pelle delle persone … e qui non è più tollerabile la denigrazione e lo sminuimento delle capacità intellettive e genitoriali, pur di operare persuasione coatta e terrore. Qui si vanno a ledere la vita e i diritti di ciascun individuo!

Il medico agisce, come usa dire nella categoria, in “Scienza e Coscienza” e se in “Scienza e Coscienza”questo ritiene che i vaccini possano innescare effetti negativi o non siano indicati per un determinato individuo, ha il diritto costituzionale, professionale e morale di affermarlo. Non lo facesse, sarebbe semplicemente un automa programmato per eseguire meccanicamente una serie di azioni che quel programma pretende essere buone per tutte le stagioni.

Minacciare i medici è l’ennesima prova della coda di paglia dell’Istituto Superiore di Sanità. Quei signori sono pagati per offrire un servizio alla popolazione e per salvaguardare la salute di tutti. Minacciando e tenendo nascosti fatti indiscutibili questo servizio svanisce per lasciare posto a tutt’altro: ovvero, “criminalità organizzata”.

Chi sono i veri “INFEDELI” ???

Riproduzione riservata ©

 

Annunci

News in Pictures

1 Commento su Vaccini: l’effetto boomerang è servito

  1. Espressioni molto chiare e descrittive. ciao Giorgio

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: