Annunci

Robert De Niro: “Ho un figlio autistico, e difendo la divulgazione del documentario ‘VAXXED’ al Tribeca Film Festival”

Uno dei maggiori esponenti del cinema americano, Robert De Niro, ha deciso di esporsi in prima persona per promuovere una discussione aperta al riguardo dei molteplici effetti negativi prodotti dalle vaccinazioni. Tutto ciò avverrà il prossimo 24 Aprile 2016 al Tribeca Film Festival, di cui De Niro figura tra i fondatori, con la presentazione del documentario-dossier “Vaxxed: From Cover-Up to Catastrophe”.

Robert De Niro e sua moglie Grace hanno un figlio autistico e credono che sia “fondamentale discutere ed esaminare apertamente tutte le questioni che circondano le cause dell’autismo“.

Da quando il Tribeca Film Festival è stato fondato, Robert De Niro non ha mai chiesto di sottoporre a filtri o censure i film coinvolti nella programmazione. Inoltre, questo documentario è molto personale per lui e la sua famiglia a tal punto da promuovere una discussione aperta. Ed è per questo che sarà proiettato Vaxxed:  fornire l’opportunità per una conversazione, priva di censure, intorno al problema.

Tuttavia, Big Pharma non ha gradito questa iniziativa ed ha iniziato a muoversi divulgando i soliti e patetici articoli denigratori nei confronti dell’attore, e del Festival, attraverso i media e una serie di bloggers collusi alla stessa. Fra i tanti, ne è esempio l’editoriale di Michael Hiltzik, apparso sul Los Angeles Times, che considera la proiezione del documentario come “un tentativo per legittimare la posizione di Andrew Wakefield“.

Quando si sente il fiato sul collo è inevitabile che ci si cominci ad agitare. E le Big Pharma sono particolarmente agitate perché è sempre più reale la minaccia che esploda definitivamente uno scandalo mondiale, intorno alla “patologia indotta” più insabbiata sulla faccia del pianeta.

Parafrasano l’editoriale di Hiltzik, ci sentiamo in dovere di ricordare a taluni lacché che azioni imprudenti come quelle delle Big Pharma che nascondono dati cruciali, distruggono documentazione a loro sfavorevole, finanziano esponenti delle agenzie del farmaco che mentono e ingannano Governi e consumatori, promuovono prodotti che fanno del male a bambini e persone innocenti, trasformano la Salute in una volgare transazione economica, non contribuiscono al dialogo né alla discussione che vuole promuovere il Tribeca Film Festival né tantomeno possono essere considerate come la base per una corretta informazione a sostegno di una scienza [minuscola] che mina la salute pubblica.

Il documentario-dossier prodotto “anche” da Andrew Wakefield è stato oggetto di controllo continuo sin da quando è stata rivelata l’intenzione di diffonderlo al Tribeca. Addirittura, in queste ore si rincorrono notizie infondate di fantomatiche speculazioni, come un improbabile finanziamento da parte di un altro grande esponente del cinema americano che risponde al nome di Leonardo DiCaprio.

Stiamo monitorando la questione e, francamente, che alcuni dei più grandi esponenti di Hollywood aiutano la divulgazione del film, poco ci importa. Anzi, ancora una volta siamo costretti a lamentare le retrograde porcherie che vengono diffuse dalle nostre reti nazionali in merito alla catastrofe autismo.

L’annuncio di De Niro è l’ulteriore conferma che negli Stati Uniti esiste una marea montante nell’opinione pubblica che considera pertinente il collegamento tra vaccini e autismo, ed essere, almeno, un problema potenziale che deve essere discusso apertamente senza alcuna censura mirata.

 

Riproduzione riservata ©

 

Annunci

News in Pictures

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: