«Rischio globale elevato»

Era solo questione di ore, e così è stato. Nell’ultimo report sul Coronavirus cinese l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha corretto i precedenti documenti in cui parlava di livello “moderato“. Il rischio, si legge, “è molto alto in Cina, alto a livello regionale e alto a livello globale“. Alla richiesta di maggiori dettagli, la portavoce dell’OMS Fadela Chaib ha detto solo che si trattava di “un errore nella formulazione“. Quisquilie.

Premesso che l’OMS è ormai da considerarsi un organo politico manovrato dall’industria del farmaco, anziché tecnico-sanitario, l’approccio cauto può essere considerato nel contesto delle critiche passate sul suo uso lento o troppo frettoloso del termine “pandemia“, utilizzato per la prima volta per l’influenza suina H1N1 del 2009. Durante quell’epidemia, l’OMS fu criticata per aver scatenato il panico e l’acquisto massiccio di vaccini, e in seguito uscì con le ossa rotte quando si scoprirono i numerosi conflitti d’interesse dei suoi esperti e soprattutto che il virus non era così pericoloso come si pensava.

Poi, nel 2014, l’OMS è andata incontro a nuove critiche feroci per aver prima minimizzato la gravità dell’epidemia di Ebola, scaturita anche in questo caso da un laboratorio di armi biologiche afferente alla Tulane University, e poi aver gestito male la catena dei soccorsi che si è conclusa nel 2016.

Ad oggi, per le caratteristiche del nuvo Coronavirus cinese, di cui abbiamo descritto alcuni particolari nel nostro precedente articolo, tutto cpotrebbe [il condizionale è d’obbligo!!!] produrre due procedure PHEIC [Public Health Emergencies of International Concern – ovvero – Emergenze di sanità pubblica di interesse internazionale]: una per Ebola e una per il nuovo Coronavirus con due set di vaccini sperimentali.

Particolare non indifferente è che all’interno del comitato dell’OMS vi sono personaggi che ben conosciamo, con enormi conflitti d’interesse nelle industrie del farmaco, e che sono stati tra i principali firmatari della Legge Lorenzin 119/2017.

Pertanto, nella peggiore delle ipotesi in cui fosse predisposto un piano di preparazione e risposta ad una pandemia con vaccinazione di massa, presumiamo che saranno utilizzate le identiche priorità che furono stabilite in occasione della pandemia farlocca H1N1, che prevedeva 6 categorie di riceventi, elencate in ordine di priorità, e che qui ricordiamo:

1. Personale sanitario e di assistenza in: – ospedali – ambulatori Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta – strutture di assistenza e lunga degenza – distretti sanitari e servizi di sanità pubblica a contatto con pubblico – servizi di ambulanze – laboratori clinici – farmacie.

2. Personale addetto ai servizi essenziali alla sicurezza e alla emergenza – forze di polizia a contatto col pubblico – vigili del fuoco – decisori chiave in caso di urgenza ed emergenza.

3. Personale addetto ai servizi di pubblica utilità – forze armate – polizia municipale e le altre forze di polizia non inserite nel gruppo 2 di priorità – persone addette ai trasporti pubblici essenziali e le persone che effettuano il trasporto di prodotti di prima necessità – lavoratori dei servizi di pubblica utilità (scuole, poste, etc.

4. Persone ad elevato rischio di complicanze severe o fatali – In questa categoria sono presenti i gruppi di popolazione che sono già identificati nelle raccomandazioni per la annuale vaccinazione contro l’influenza.

5. Bambini e adolescenti sani di età compresa tra 2 e 18 anni.

6. Adulti sani.

Ad oggi, per esempio, un piano simile è ancora in vigore nella vicina Grecia.

Scenario

Microtargeting sui social media, video falsi, droni che rilasciano materiale infetto, cadaveri piantati sui lati della strada. Tutto ciò può sembrare qualcosa tratto da un film di fantascienza. Ma questi trucchi sono stati usati in Cina proprio l’anno scorso per convincere gli agricoltori a somministrare ai loro maiali dei vaccini illegali. Vaccini che hanno ucciso e fatto ammalare decine di milioni di maiali, secondo quanto riportato dai media.

In questo momento di allerta, taluni criminali potrebbero anche fare affidamento sull’uso di una simile serie di trucchi per convincere le persone in tutto il mondo ad accettare la somministrazione di un nuovo vaccino sperimentale per Coronavirus, se non addirittura un vaccino illegale.

Siete pronti a vedere dei videoclip di infermieri o medici nel panico che si occupano di biosicurezza, mentre affermano che il vostro ospedale locale è invaso dai casi del nuovo virus e che le persone muoiono a frotte? Il loro consiglio sarà quello di acquistare subito un vaccino dalla Cina. È l’unico che funziona! È illegale nel Regno Unito, negli Stati Uniti, in Europa, ma ti salverà! Costa 1000 dollari, 1000 sterline, 1000 euro sul mercato nero ma puoi ottenerlo a 10 se lo cerchi su Internet.

Cosa fareste? Correreste a prenderlo? Firmate un accordo di riservatezza come gli agricoltori cinesi? Il che significa che i produttori non si assumono alcuna responsabilità. Assumete il vaccino e poi scoprite troppo tardi che vi ha fatto ammalare.

Eventuali decessi di massa, dovuti ai vaccini somministrati a persone terrorizzate da una campagna così ben orchestrata, renderebbero molto più semplice alle autorità sanitarie imporre la quarantena e somministrare vaccinazioni forzate.

E ricordate bene che attualmente c’è in commercio un vaccino contro Ebola, prodotto dalla Merck, già autorizzato, i cui risultati pubblicati su The Lancet nel 2015 affermano in modo inequivocabile che l’evento avverso più comune del vaccino è ……… Ebola!

A questo punto non ci resta che attendere pazientemente il corso degli eventi. E’ già previsto che il picco sarà nel prossimo mese di aprile. Sono miracoli della scienzahhhh.

 

Riproduzione riservata ©

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...