Annunci
  1. tutte le malattie infettive già regredivano ancor prima che si vaccinasse?
  2. statisticamente parlando ci sono curve discendenti per le malattie contro cui si vaccinava [per esempio, vaiolo e difterite] e per altre malattie contro cui non si vaccinava [per esempio, colera e scarlattina]
  3. i vaccini vengono autorizzati sulla base dell’ipotesi che offrano protezione, sebbene tale ipotesi non sia stata scientificamente comprovata e né tantomeno confutata?
  4. i vaccini vengono autorizzati sulla base della prova della presenza di anticorpi e questa non è sufficiente a comprovare un effetto positivo?
  5. l’unico studio indipendente condotto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità [OMS] sull’effetto della vaccinazione contro la tubercolosi [BCG] in India si concluse con l’esito che la vaccinazione non solo non avesse un effetto protettivo ma che possa essere nociva?
  6. i medici ricevono una formazione superficiale in materia di vaccinazioni e le loro conoscenze derivano quasi esclusivamente dalle informazioni fornite dai produttori di vaccini?
  7. è possibile vaccinare soltanto dopo consultazione e autorizzazione del vaccinato poiché la vaccinazione costituisce per Legge reato di lesione personale?
  8. in Svizzera dal 1° dicembre 1987 è stato introdotto l’obbligo di notifica per le reazioni da vaccino anomale [Legge sulle Epidemie, art 27 comma 1]. Tuttavia, solo pochi medici ne sono a conoscenza, motivo per cui le notifiche ammontano approssimativamente al 5%.
  9. in Germania esistono danni da vaccino riconosciuti che in caso di vaccinazioni obbligatorie sono oggetto di risarcimento danni; in caso di vaccinazioni non raccomandate è il medico vaccinante che è tenuto al risarcimento danni?
  10. in Italia, a seguito delle disposizioni riguardanti il Governo Clinico e il monitoraggio degli eventi sentinella, il verificarsi di un solo evento avverso è condizione sufficiente per dare luogo ad un’indagine conoscitiva diretta ad accertare se vi abbiano contribuito fattori eliminabili o riducibili e per attuare le adeguate misure correttive da parte delle Istituzioni?
  11. innumerevoli topi, criceti, conigli, gatti, cani e scimmie, hanno vissuto in situazioni limite [e lo devono ancora] allo scopo di sviluppare e testare i vaccini e il loro impiego?
  12. gli uomini e gli animali non reagiscono allo stesso modo e per questo i risultati derivati dai test condotti sugli animali non possono essere trasferiti all’uomo?
  13. durante la produzione dei vaccini mediante un terreno di coltura di agenti sviluppati possono comparire degli additivi sconosciuti che celano un ulteriore rischio di malattia?
  14. la formaldeide non può essere impiegata nell’industria del mobile a causa del suo effetto cancerogeno ma è contenuta in quasi tutti i vaccini?
  15. il rosso fenolo è ammesso nei vaccini mentre il suo uso è vietato nell’industria alimentare?
  16. i componenti mercurio e alluminio sono delle sostanze neurotossiche pericolose?
  17. non tutti i componenti e gli additivi presenti in un vaccino devono essere riportati sul foglietto illustrativo?
  18. durante lo studio di medicina non viene impartito alcun insegnamento sull’igiene sanitaria e il medico viene formato soltanto per cercare, riconoscere e curare le malattie?
  19. i vaccini prodotti con tecnica genetica ricombinante possono causare una contaminazione irreversibile del DNA del ricevente?
  20. le vaccinazioni non rispecchiano il naturale decorso infettivo e per questo sono contro natura?
  21. i vaccini contengono tracce di proteine estranee?
  22. gli additivi dei vaccini rappresentano un vero e proprio logorio alla salute?
  23. il contatto contemporaneo con molteplici sostanze [vaccinazioni multiple] non hanno luogo in natura?
  24. d’altro canto la somministrazione di vaccini monovalenti aumenta la dose di additivi tossici?
  25. l’organismo infantile non è in grado di sviluppare l’effetto immunogeno sperato mediante l’azione dei vaccini?
  26. le vaccinazioni di routine non considerano la singolarità, le debolezze cui si è predisposti, le determinate condizioni di salute e le circostanze momentanee della persona da vaccinare?
  27. soltanto una persona che gode di “ottima salute” può superare una sfida di questo genere senza subire danni manifesti e/o latenti?
  28. con la vaccinazione i bambini fanno la prima esperienza con “l’uso della forza”?
  29. i bambini si ricordano l’esperienza dolorosa?
  30. dal punto di vista del bambino ciascuna vaccinazione è volontaria?
  31. ciascuna vaccinazione presenta effetti indesiderati gravi che possono essere del tutto irriconoscibili fino a diventare evidenti, oppure provocare chiaramente un malessere?
  32. ciascuna vaccinazione presenta effetti indesiderati gravi che possono essere limitati nel tempo, di durata temporanea, oppure cronicizzare e aggravarsi nel tempo?
  33. ciascuna vaccinazione presenta effetti indesiderati gravi che possono avere conseguenze fatali, finanche alla morte in culla [SIDS]?
  34. ciascuna vaccinazione presenta effetti indesiderati gravi a danno del sistema immunitario che non sono riconoscibili?
  35. le vaccinazioni possono provocare danni immediatamente riconoscibili come una predisposizione cronica a sviluppare infezioni ricorrenti [otiti, faringiti, etc]?
  36. le vaccinazioni possono provocare danni immediatamente riconoscibili come un aumento della predisposizione e dello scatenarsi delle cosiddette allergie?
  37. le vaccinazioni possono provocare danni immediatamente riconoscibili come mutamenti di comportamento, disadattamento, ADHD, aumento della predisposizione di crisi convulsive ed epilessia, così come la comparsa di diabete?
  38. le vaccinazioni possono provocare danni immediatamente riconoscibili come conseguenza di un’encefalopatia non riconosciuta [AUTISMO]?
  39. le vaccinazioni possono provocare danni tardivi come conseguenza delle proteine estranee e additivi, quali diabete, sclerosi multipla, reumatismi, Parkinson, leucemie, Alzheimer, acidosi cronica?
  40. col numero sempre crescente di vaccinazioni si va ad intaccare sempre più il sistema immunitario?
  41. ciascuna vaccinazione rappresenta un carico per il sistema immunitario a tal punto che l’uomo è più soggetto a contrarre malattie?
  42. ciascuna vaccinazione rappresenta un carico per il sistema immunitario a tal punto che in caso di malattia vengono poi prescritti antibiotici e corticosteroidi che indeboliscono maggiormente il sistema immunitario?
  43. ciascuna vaccinazione rappresenta un carico per il sistema immunitario a tal punto che, qualora il sistema immunitario vada in blocco, si scatenano frequentemente malattie autoimmuni e debolezze immunitarie?
  44. soltanto le donne che hanno contratto naturalmente malattie infantili – decorso sintomatico o asintomatico – possono trasmettere ai propri figli una “immunità passiva” contro le rispettive malattie nei primi mesi di vita, e le donne vaccinate invece no?
  45. possibili mutamenti del patrimonio genetico non sono da escludere?
  46. con i nuovi vaccini prodotti con la moderna tecnologia d’ingegneria genetica è del tutto impossibile prevedere quali saranno le conseguenze per le generazioni future?
  47. sussiste la certezza che soprattutto l’alluminio pregiudicherà lo sviluppo cognitivo dell’uomo?
  48. sulla base di motivazioni di politica sanitaria ed economica, a lungo andare le vaccinazioni non risultano utili ad incentivare la salute pubblica?
  49. sulla base di motivazioni di politica sanitaria ed economica, a lungo andare le vaccinazioni rappresentano un investimento sbagliato e costoso?
  50. sulla base di motivazioni di politica sanitaria ed economica, a lungo andare le vaccinazioni fanno lievitare i costi a carico della Sanità per i casi smisurati [spesso sconosciuti] di danni da vaccino?

Riproduzione riservata ©

Annunci

5 Commenti

  1. finalmente la verita´viene a galla !!!!Complimenti a questo sito :) tanti genitori che soffrono avendo avuti danni letali da vaccinazioni me compresa vi ringraziano! Sono pochi a metterci la faccia e ad andare contro il sistema che ci distrugge per i soldi! La gente non ha ancora capito che per i soldi nessuno guarda in faccia le vite umane ma guardano solo i loro interessi e´una vergogna

  2. Egregio Signore [o Signora?]
    non sia pigro/a.
    Ribadiamo che le fonti sono ampiamente segnalate e quanto da lei linkato è stato, come al solito, ampiamente sbugiardato, proprio qui.
    Evidentemente è dotato/a di orizzonti molto limitati: impari a studiare meglio!

    Cordialità

  3. Dunque, eviterò il solito atteggiamento sarcastico che tengo di fronte a simili articoli, e mi limiterò a chiedere: le fonti? Da dove arrivano queste frasi?
    Per “fonte” si intende qualcosa di riconosciuto, uno studio fatto da qualche università o qualche ente che ha ottimi motivi per dire la verità. Wikipedia non è una fonte, Yahoo Answers non è una fonte, Google nemmeno.